Pressione SLM e Geopotenziale a 500hPa
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Le carte di pressione a livello del mare permettono di localizzare le zone di bassa pressione (depressioni) e quelle di alta pressione (anticicloni).
Inoltre, applicando la legge di Buys-Ballot, si può determinare con discreta precisione anche la direzione del vento.


Temperatura (C) e Geopotenziale a 500hPa
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

I valori di geopotenziale vengono espressi in DAM. Al pari delle carte di pressione al livello del mare, le zone con isobare con valori di pressione elevata sono comparabili agli anticicloni visti in una carta di pressione al livello del mare, mentre le zone di bassa pressione sono comparabili alle depressioni.
Le linee tracciate in una carta che congiungono i punti nei quali una data superficie isobarica ha il medesimo geopotenziale, si chiamano gli isoipse.


Temperatura (C) e Geopotenziale a 850hPa
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Ci permetterà di stimare grossolanamente la temperatura massima al suolo, e di individuare la traccia dei fronti a quest'altitudine.(1500m)


Media Pressione Slm Geopotenziale 500hPa (dam) Spessore 500-1000hPa
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Questo parametro è utile per individuare abbastanza facilmente i fronti: non si individuano tanto dove la differenza di GPT è più elevata, ma un leggermente spostati verso i valori alti (fronte caldo in rosso, fronte freddo in blu, fronte occluso in violaceo).


500mb Altezza Geopotenziale e Vorticità
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Le zone in rosso (vorticità positiva) sono favorevoli alle ascendenze, dunque a possibili temporali quando si ha aria instabile. In blù/viola (vorticità negativa) le zone associate al tempo buono, che tendono a coincidere con i promontori rilevabili nel campo delle altezze geopotenziali.


Umidità Rel.(%) e Geopotenziale (dam) 700hPa
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Valori elevati dell'umidità relativa in quota permettono di darsi un'idea della ripartizione delle masse nuvolose. Più l'umidità è elevata, più il tempo si preannuncia nuvoloso.


Velocità verticale a 700mb
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

L'unità di misura utilizzata per definire la velocità verticale è espressa in hPa/ora quando l'aria sale (ascendenze), la velocità verticale è negativa, ed è positiva quando l'aria scende (cedimento).
Permette di misurare lo stato di una depressione, se associato all'umidità in quota, questo parametro è molto interessante per darci un'idea dell'entità di una precipitazione e dove essa andrà a cadere.


Vento a 300hPa
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Più o meno a questa quota si trovano le cosiddette correnti a getto o Jet-Stream.
Un getto che comporta venti che raggiungono o che superano i 200km/h è abbastanza potente, e può causare la formazione molto rapida di temporali a volte violenti se un'anomalia termica o di pressione si realizza al di sotto di esso (sfasamento tra isoterme ed isoipse a 500hPa ad esempio).
Normalmente la velocità del vento è espressa in Nodi (Knots/Kt), per ottenere il corrispondente valore in km/h, basta moltiplicare per 1,852.


Avvezione di Vorticità Assoluta a 300hPa
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Ciò che occorre prendere in considerazione, è che gli sganciamenti della tropopausa sono associati a valori positivi dell'avvezione di vorticità assoluta a 300hPa. Questo parametro è dunque molto utile per individuare le zone in cui vi possano essere alte probabilità di temporali (quando ovviamente è presente instabilità).
Le zone in rosso (vorticità positiva) sono favorevoli alle ascendenze, dunque a possibili temporali quando si ha aria instabile. In blù/viola (vorticità negativa) le zone associate al tempo buono, che tendono a coincidere con i promontori rilevabili nel campo delle altezze geopotenziali.


Divergenza orizzontale a 300hPa
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Un altro parametro che permette di determinare il rischio di temporali e l'intensità delle ascendenze è la divergenza del vento sotto la tropopausa. Una forte ascendenza nella troposfera si accompagna ad una divergenza del vento sotto la tropopausa... e reciprocamente, una divergenza del vento sotto la tropopausa favorisce le ascendenze nella troposfera.
In questa carta, le zone in arancio sono le zone di massima divergenza.


Indici di Instabilità
20 maggio 2018, domenica
21 maggio 2018, lunedì

Il LI È un indice che misura la stabilità dell'aria nella media troposfera.
superiore a 2 assenza di temporali
da 0 a 2 possibilità di temporali isolati
da -2 a 0 temporali abbastanza probabili
da -4 a -2 possibilità di temporali forti
inferiore a -6 temporali forti abbastanza probabili; possibili trombe d'aria

Il CAPE misura l'energia totale di galleggiamento acquistata da una massa d'aria finché, durante l'ascesa, resta più calda dell'ambiente circostante.
Espresso in Joule per chilogrammo (J/Kg) di aria.
inferiore a 500 assenza di temporali
da 500 a 1000 possibilità di temporali isolati
da 1000 a 2000 temporali abbastanza probabili
superiore a 2000 temporali forti abbastanza probabili; possibili trombe d'aria