INDICE


IL PONTE DI VOEJKOV (O WEIKOFF) con anticiclone russo


Il ponte di Voejkov, o più notoriamente conosciuto con la sua traslitterazione col nome di Weikoff, è una una configurazione tipicamente invernale che è conseguenza di un particolare tipo di collocamento di alte e basse pressioni in Europa.Per spiegarci meglio, riporterò in questo articolo la formazione del suddetto ponte.In Inverno i più accaniti freddofili cercano nelle mappe meteorologiche quello che è chiamato “ l’orso russo” ma che probabilmente è più conosciuto con il nome di anticiclone russo-siberiano. Ebbene, tale anticiclone in condizioni favorevoli ma unicamente nella stagione invernale, a volte riesce a farsi spazio fin sui Balcani e, raramente, anche in Italia.Ma la maggior parte delle volte, come abbiamo detto, questo anticiclone si spinge fin verso i balcani non arrivando però sino in Italia.D’altra parte per pura coincidenza ( infatti questo tipo di cinfigurazione avviene raramente), abbiamo l’elevazione verso nord dell’anticiclone delle azzorre ( come abbiamo visto nel precedente articolo “LA STRUTTURA AD OMEGA”) che appunto puntando verso nord, trova l’appoggio dell’anticiclone russo siberiano nell’Europa centro-orientale. Queste due importanti figure anticicloniche, a questo punto, si fondono e formano il ponte di Weikoff. Infatti scrutando l’immagine qui sotto, notiamo che i due anticicloni, fondendosi, formano un ponte molto esteso.





E come abbiamo imparato nel precedente articolo, le figure anticicloniche ruotano in senso orario, quindi con questo tipo di configurazione si viene ad isolare una goccia fredda di aria continentale ( quindi estremamente fredda) proprio sull’Italia, che sarà in grado di portare freddo e neve in pianura anche al sud.