L’ENSO (El Niño Southern Oscillation) è il fenomeno climatico ciclico derivante dell’interazione tra oceano e atmosfera. Si verifica, infatti, una variazione dei comportamenti e delle forze delle componenti coinvolti: la temperatura superficiale, la struttura oceanica e i venti che agiscono sul Pacifico tropicale.



Esso si caratterizza per l'oscillazione di due fenomeni: il Niño e la Niña, che rappresentano rispettivamente un riscaldamento e un raffreddamento delle acque superficiali del Pacifico equatoriale, in corrispondenza delle coste del Sud America (Perù, Equador, Cile) e di quelle dell’Indonesia.

Si tratta di un ciclo continuo ma irregolare (si presenta con frequenza variabile da tre a otto anni) di cambiamenti delle condizioni oceaniche e atmosferiche che hanno importanti conseguenze sulle condizioni meteorologiche dell’intero pianeta.



Anche se il ciclo ENSO non coinvolge direttamente l'Europa, influenzando l'indice PNA in positivo durante la fase calda (El Niño) e quindi favorendo discesa di aria artica sull'Europa centro-meridionale, in negativo durante quella fredda (La Niña) accentuando l'attività depressionaria in Atlantico.



Condizioni del Niño e la Niña e anomalie della temperatura dell'oceano



Effetti in condizioni di El Niño (fase calda)



Effetti in condizioni di La Niña (fase fredda)



Link utili:


CPC-Climate & Weather Link - ENSO: El Nino Southern Oscillation

ENSO Alert System

Experimental El Niño Forecast